mercoledì 22 febbraio | 15:24
pubblicato il 03/set/2013 12:00

Fli/ Da domani a Mirabello la festa Tricolore, prima senza Fini

"Dalla storia al seme della rinascita, ricostruire nuova destra"

Fli/ Da domani a Mirabello la festa Tricolore, prima senza Fini

Roma, 3 set. (askanews) - "Ricostruire una nuova destra per immaginare un'altra italia". E' questo il tirolo della 32esima Festa Tricolore di Mirabello, tradizionale appuntamento della destra italiana dai tempi dell'Msi di Giorgio Almirante, in programma da domani a domenica, sotto la regia del reggente di Fli Roberto Menia. Prima edizione degli ultimi vent'anni in cui il programma non prevede interventi per Gianfranco Fini. "Comporre una nuova destra in grado di immaginare le impalcature future su cui poggiare un'altra Italia è il filo conduttore di quest'anno - ha spiegato Menia presentando la manifestazione- che Fli dedica alla storia e alla rinascita. La prima, a venticinque anni dalla scomparsa di Giorgio Almirante, come bagaglio del proprio passato da utilizzare al meglio per edificare una nuova proposta, credibile e seria, di un cartello "a droit" nel palcoscenico politico italiano". L'obiettivo, secondo Menia, promotore della 'Costituente nazionale' della destra, è "la consapevolezza che una rinascita non può che passare da una rupture col passato mescolata a interpreti diversi e funzionali alle contingenze del Paese". Ragion per cui, accanto a due momenti di confronto tematici sulla giustizia e sull'occupazione, il primo con l'intervento dell'ex presidente del Pd Rosi Bindi, il secondo con ospiti delle rappresentanze sindacali come Santini e Centrella, la chiusura domenicale dell'appuntamento ferrarese di Fli sarà dedicata ad una conversazione tra Roberto Menia, ed il sindaco di Verona Flavio Tosi, "esponente di quel nuovismo, territoriale ma proiettato al palcoscenico nazionale, utile strumento per scardinare vecchi schemi e consuetudini obsolete". "Nella consapevolezza che - ha sottolineato ancora Menia - una vera rinascita nazionale non potrà che prendere le mosse da una proposta chiara e definita, che non si lasci attrarre dalle sirene renziane dedite a slogan e infiniti propositi rottamatori, ma che al contrario conservi la barra dritta verso la meta del nuovo centrodestra italiano".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%