domenica 22 gennaio | 19:51
pubblicato il 21/feb/2015 19:46

Fitto: minacce non ci fermano. E licenziamento non è arrivato...

Convention "rock" Ricostruttori: cambiare linea e azzerare quadri

Fitto: minacce non ci fermano. E licenziamento non è arrivato...

Roma, 21 feb. (askanews) - Alla fine la battuta ci scappa: "I quindici giorni sono quasi passati e non è arrivata la lettera di licenziamento...". Alla convention dei "Ricostruttori", Raffaele Fitto, madido di sudore dopo un'ora e mezza sul palco, ci scherza un po' su ma non arretra di un millimetro dalla sua convinzione: "Nessuno può cacciarci, stiamo e staremo in Forza Italia". Ma volendo cambiare tutto: la linea politica "che nell'ultimo anno è stata tutta sbagliata", perché il partito deve tornare all'opposizione del governo Renzi e i quadri che vanno azzerati e scelti con le primarie. Berlusconi è allergico alle primarie? "E' il bello del confronto dentro il partito", commenta Fitto.

L'ex ministro chiama a raccolta i suoi (40 parlamentari tutti presenti) e chi vuole ricostruire il partito: alla fine i 1.500 posti a sedere dell'auditorium Massimo, all'Eur, sono tutti occupati e tanti si assiepano in piedi. Accanto a lui la moglie Adriana, in platea ci sono i dissidenti azzurri, vedi Maurizio Bianconi, i fedelissimi di Fitto, dirigenti Fi di Campania, Calabria, Sicilia, Toscana e anche qualche volto che non ti aspetti: Francesco Storace, leader della Destra, mai avaro di battute ("sono qui perché so che qui non incontro Renzi...") e Roberto Tortoli, toscano, tra i fondatori di Forza Italia.

La convention ha un sapore un po' rock - quasi da rottamatori - almeno nelle colonne sonore e nei video, uno dedicato ai ricostruttori tra le due guerre e a chi ha fatto vincere l'Italia - come Pietro Mennea - uno a Forza Italia. L'idea della rottamazione comunque viene subito allontanata. L'inno iniziale, a parte quello nazionale, è la canzone delle origini ("quelli dopo non ci piacciono" spiegano in platea) e la scelta delle immagini della discesa in campo di Silvio Berlusconi (con l'incipit ormai storico "l'Italia è il Paese che amo") la dicono lunga: "Siamo intrisi di spirito azzurro - chiosa qualcuno - come possono pensare che ce ne andremo". Solo che dopo venti anni di vittorie c'è la doccia fredda del Pd di Renzi al 40% e allora, via, "bisogna cambiare".

Si rivolge proprio a Berlusconi Fitto nel passaggio cruciale del suo discorso: "Gli ho detto privatamente e lo ripeto pubblicamente che siamo a un bivio e lui può scegliere di chiudersi in atti imbarazzanti come il commissariamento della Puglia e lasciare campo a Salvini o guidare il partito e il Paese dentro la Terza Repubblica".

"Deluso e dispiaciuto" dall'aut-aut dell'ex Cavaliere ("quindici giorni per cosa? Per uscire? Non si danno a nessuno quindici giorni") Fitto respinge al mittente commissariamento e "minacce" sulle candidature alle Regionali ("sarebbe mortificante escludere persone che la pensano diversamente da un'elezione con le preferenze") e ribadisce: "Non ci fermano, andiamo avanti, non siamo contro nessuno, non vogliamo rompere o rovinare nulla ma vogliamo ricostruire Forza Italia e il Paese".

Votare le riforme proposte da Renzi "è un suicidio per Forza Italia - insiste - noi non siamo contro le riforme ma devono rappresentare un punto di incontro ed essere coerenti con la nostra storia e con le nostre battaglie". Tutto si conclude in un paio di ore, con l'appuntamento ai prossimi incontri nel tour d'Italia e con i capricci dell'audio, che all'inizio non funziona (non parte nemmeno l'inno nazionale). Una pecca magari da non ripetere, per chi contesta la linea di Sua emittenza.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4