sabato 25 febbraio | 02:28
pubblicato il 10/mar/2014 08:48

Fisco: Zaia, EquiVeneto al posto di EquItalia, e con addetti nostri

Fisco: Zaia, EquiVeneto al posto di EquItalia, e con addetti nostri

(ASCA) - Venezia, 10 mar 2014 - ''Vogliamo costituire Equiveneto, in alternativa all'Agenzia delle entrate, ma con dipendenti scelti dalla Regione, non con quelli provenienti dalla stessa Agenzia''. Lo ribadisce Luca Zaia, presidente della Regione, a commento di alcune vicende che hanno visto Equitalia raggiungere con ammende ritenute ''incomprensibili'' alcuni piccoli imprenditori del Veneto. ''Manca il buon senso, in questo Paese, come dimostrano le vicende dei 300 mila euro di ammenda dell'Agenzia delle entrate al titolare dell'Osteria senza oste o all'imprenditore che aveva, 9 anni fa, 15 mila galline ovaiole e che poi ha chiuso l'azienda, e che ciononostante si trova a dover pagare sempre all'Agenzia poco meno di 4 milioni di euro''. In particolare la vicenda dell'Osteria senza oste e' ''da un lato kafkiana, dall'altro lato ridicola'', sostiene Zaia, ''nel senso che sono convinto che i problemi in Italia siano altri e non quelli di andare a rincorrere il titolare di una casa vecchia in collina che la mette a disposizione degli avventori: senza oste, senza controlli e quindi basata sull'onesta'. Direi che se si va avanti di questo passo ci mancano solo da multare i genitori che danno la paghetta settimanale ai propri figli''. Per il governatore, a questo punto, non ci sono dubbi: ''l'indipendenza e l'autonomia sono l'ultima nostra difesa''. ''E' per questo - sottolinea il presidente - che noi siamo pronti a portare a casa l'Agenzia delle entrate per farcela, pero', tutta in Veneto. Siccome c'e' gia' la possibilita' di farlo, io ho detto finora di no perche' non voglio i dipendenti che ci sono gia'. E pretendo che le regole siano fissate da noi veneti. Io, cioe', non voglio fare l'esattore per conto di Roma''. Quindi, riassume Zaia, ''Equiveneto'' con le regole stabilite dai veneti. ''Dopo 100 suicidi di imprenditori in difficolta', non possiamo disquisire su come pagare la multa, se e' meglio o no rateizzare. Invito la procura di aprire un fascicolo sulla vicenda della denuncia fatta da De Stefani, il titolare dell'Osteria senza oste, ancora tre anni fa. E questo per far chiarezza fino in fondo'', conclude. fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech