sabato 10 dicembre | 20:14
pubblicato il 30/gen/2014 14:25

Fisco: Italia-Svizzera, Saccomanni a Berna per ulteriori passi avanti

(ASCA) - Roma, 30 gen 2014 - E' il fisco il tema principe della due giorni che si tiene da oggi a Berna per la seconda edizione del Forum di dialogo tra la Svizzera e l'Italia. Se l'accordo sul trattamento tributario dei lavoratori frontalieri sembra essere per ora sfumato, con il congelamento della trattativa tra il nostro Paese e la Confederazione elvetica, quello sul rientro dei capitali rimane un obiettivo che pero' non prevede la firma in tempi immediati, contrariamente a quanto prospettato negli ultimi mesi, quando si parlava di chiudere entro tempi brevi. Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, anche ieri ha parlato di ''ulteriori passi avanti nel negoziato per risolvere i problemi di natura fiscale che abbiamo avuto con la Svizzera'', senza pero' citare scadenze. Il decreto sulla volontary disclosure, firmato ieri dal Capo dello Stato, fa divenire meno impellente per l'Italia la necessita' di siglare l'accordo con la Svizzera, dal momento che il provvedimento riguarda in generale il rientro dei capitali all'estero. Non solamente, il decreto prevede inoltre lo stop all'anonimato per usufruire dei benefici per il rientro dei capitali detenuti illegalmente all'estero e, da sempre, l'anonimato costituisce uno dei nodi irrisolti nelle trattative tra i due Paesi. Aumentano quindi le preoccupazioni della Svizzera: quella di assistere in ogni caso a un'emorragia di denaro dalle proprie banche, quella dovuta al suo inserimento nella cosiddetta black-list internazionale per concorrenza fiscale sleale da parte dell'Italia. Una lista di Paesi dai quali la Confederazione elvetica vuole uscire al piu' presto, per evitare le penalizzazioni che derivano. Un atteggiamento di collaborazione e' gia' stato palesato dalla Svizzera attraverso gli accordi con Germania e Stati Uniti: l'auspicio e' che tale atteggiamento si applicato anche nei confronti dell'Italia. Non e' quindi un caso che a Berna si sia recato oggi il ministro dell'Economia, in vece del presidente del Consiglio, Enrico Letta. Saccomanni, a distanza di pochi giorni dall'incontro di Davos, rivedra' oggi la sua collega svizzera, la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf, e sara' principalmente con lei che gli ulteriori passi in avanti potrebbero essere compiuti. sgr/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina