lunedì 16 gennaio | 18:15
pubblicato il 05/mar/2014 10:07

Fisco: Gdf, bene voluntary disclosure in Dl rientro capitali

(ASCA) - Roma, 5 mar 2014 - La voluntary disclosure, sulla quale si basa il Dl sul rientro dei capitali all'estero,''da un lato persegue l'obiettivo del miglioramento complessivo del clima di fiducia tra il contribuente e il fisco, migliora la tax compliance non indebolisce i presidi anti riciclaggio''. Lo afferma il generale della Guardia di Finanza, Francesco Mattana, durante l'audizione in commissione Finanza della Camera, nell'ambito dell'esame del decreto in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all'estero. Mattana ha affermato che la voluntary disclosure e' ''coerente'' con le normative antiriciclaggio e costituisce ''l'alveo di crescita dell'adesione spontanea nell'adempimento degli obblighi fiscali, della certezza dei delitti e delle pene e sanziona ogni forma di evasione''.

sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Germania in guerra contro Fca: "Richiamare 500, Doblò e Renegade"
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello