giovedì 08 dicembre | 00:10
pubblicato il 24/apr/2014 12:34

Fisco: Delrio, entro giugno riforma a misura di famiglia. No condoni

(ASCA) - Roma, 24 apr 2014 - ''E' in vista una riforma fiscale, come ha annunciato il presidente del Consiglio, che avverra' tra maggio e giugno ed e' una riforma che deve portare piu' semplificazione nelle case degli italiani, ma dovra' portare anche piu' giustizia''. Lo afferma il sottodsegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, in un'intervista a Radio Vaticana, aggiungendo: ''Non c'e' nessuna intenzione di fare condoni fiscali. Abbiamo intenzione di far rientrare capitali dall'estero, come sapete, con un'iniziativa di rientro dei capitali, ma niente a che fare con un condono''.

''E' giusto - ha spiegato Delrio - che il carico, che le famiglie sopportano per i figli, sia in qualche modo tenuto presente in misura maggiore. Cerchiamo, dunque, di fare anche un fisco piu' giusto, specialmente per coloro che per il bene di tutta la comunita' allevano la principale risorsa della comunita': i figli. Ancora non siamo nei dettagli, stiamo certamente definendo le linee guida, ma valuteremo certamente, partendo da coloro che piu' hanno bisogno. Tra questi sicuramente ci sono quelli che lei ha citato''. Circa lo strumento attraverso il quale il governo intende intervenire il sottosegretario afferma: ''Pensiamo che la delega fiscale, che abbiamo ricevuto, possa contenere gia' in se' tutto il mandato, per fare gia' con la riforma fiscale, appunto, un fisco piu' giusto, piu' equo e piu' a misura di famiglia''.

Alla domanda sulle critiche al governo per gli 80 euro in busta paga Delrio risponde: ''Serviranno a rilanciare i consumi, a dare un piccolo sollievo alle famiglie, e' chiaro, ma, ripeto, fanno parte di un'iniziale strategia del governo di alleggerimento del carico fiscale. E, comunque, in ogni caso, non dimentichiamo che spesso gli italiani hanno pagato piu' tasse perche' l'amministrazione pubblica era piu' inefficiente. Ci sono, quindi, due iniziative molto forti: la riduzione del carico fiscale, ma soprattutto l'efficientamento della pubblica amministrazione, che dovra' quindi consentirci una riduzione progressiva e anche maggiore del carico fiscale sulle famiglie e le imprese''. com-sgr/mar/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni