lunedì 16 gennaio | 13:42
pubblicato il 24/apr/2014 12:34

Fisco: Delrio, entro giugno riforma a misura di famiglia. No condoni

(ASCA) - Roma, 24 apr 2014 - ''E' in vista una riforma fiscale, come ha annunciato il presidente del Consiglio, che avverra' tra maggio e giugno ed e' una riforma che deve portare piu' semplificazione nelle case degli italiani, ma dovra' portare anche piu' giustizia''. Lo afferma il sottodsegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, in un'intervista a Radio Vaticana, aggiungendo: ''Non c'e' nessuna intenzione di fare condoni fiscali. Abbiamo intenzione di far rientrare capitali dall'estero, come sapete, con un'iniziativa di rientro dei capitali, ma niente a che fare con un condono''.

''E' giusto - ha spiegato Delrio - che il carico, che le famiglie sopportano per i figli, sia in qualche modo tenuto presente in misura maggiore. Cerchiamo, dunque, di fare anche un fisco piu' giusto, specialmente per coloro che per il bene di tutta la comunita' allevano la principale risorsa della comunita': i figli. Ancora non siamo nei dettagli, stiamo certamente definendo le linee guida, ma valuteremo certamente, partendo da coloro che piu' hanno bisogno. Tra questi sicuramente ci sono quelli che lei ha citato''. Circa lo strumento attraverso il quale il governo intende intervenire il sottosegretario afferma: ''Pensiamo che la delega fiscale, che abbiamo ricevuto, possa contenere gia' in se' tutto il mandato, per fare gia' con la riforma fiscale, appunto, un fisco piu' giusto, piu' equo e piu' a misura di famiglia''.

Alla domanda sulle critiche al governo per gli 80 euro in busta paga Delrio risponde: ''Serviranno a rilanciare i consumi, a dare un piccolo sollievo alle famiglie, e' chiaro, ma, ripeto, fanno parte di un'iniziale strategia del governo di alleggerimento del carico fiscale. E, comunque, in ogni caso, non dimentichiamo che spesso gli italiani hanno pagato piu' tasse perche' l'amministrazione pubblica era piu' inefficiente. Ci sono, quindi, due iniziative molto forti: la riduzione del carico fiscale, ma soprattutto l'efficientamento della pubblica amministrazione, che dovra' quindi consentirci una riduzione progressiva e anche maggiore del carico fiscale sulle famiglie e le imprese''. com-sgr/mar/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Trump avverte Merkel su commercio: troppe Mercedes negli Usa
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche