domenica 04 dicembre | 21:42
pubblicato il 07/gen/2014 18:01

Fisco: Calabria (FI), con tasse al 44% Stato e' ostacolo a Italia

Fisco: Calabria (FI), con tasse al 44% Stato e' ostacolo a Italia

(ASCA) - Roma, 7 gen 2014 - ''Tutti i giorni leggiamo storie di un'Italia onesta, che lavora e vuole pagare le tasse. E' incredibile che il principale ostacolo a questa Italia debba essere lo Stato''. Lo scrive, su Facebook, la deputata di Forza Italia Annagrazia Calabria, responsabile nazionale della Giovane Italia.

''Ci sono cittadini scoraggiati e increduli, che non si capacitano di un'amministrazione iperburocratizzata, a tratti ottusa; cittadini che partecipano alla vita politica del Paese ma non se ne sentono rappresentati. Ripartire dalle persone vuol dire dare voce a chi lavora e soffre ogni giorno la differenza tra il pagare giuste imposte e il veder volare via il frutto del proprio impegno in tasse odiose, come quella sulla casa. E significa capire, una volta per tutte, che finche' la pressione fiscale sara' al 44%, l'Italia e lo Stato non riusciranno ad essere la stessa cosa'', conclude Calabria.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Viminale assicura: matite copiative sono indelebili
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari