martedì 17 gennaio | 06:04
pubblicato il 26/mag/2014 20:30

Firenze: effetto Renzi, Nardella sindaco con quasi 60%

(ASCA) - Firenze, 26 mag 2014 - L'effetto Renzi porta Dario Nardella all'elezione al primo turno a sindaco di Firenze, cosa che non era riuscita neppure al 'rottamatore' nel 2009.

Con 290 sezioni scrutinate su 360, Nardella e' al 59,53%.

Staccato Marco Stella (Fi) con l'11, 91% mentre la candidata del Movimento 5 Stelle Miriam Amato si ferma al 9,34%. Il vicesindaco e 'delfino' di Renzi si appresta a essere uno dei sindaci piu' votati nella storia di Firenze: per ora il 'record' e' di Mario Primicerio che nel 1995, con l'Ulivo, ottenne il 59,89%. Nel 2009 Matteo Renzi fu invece costretto al ballottaggio da Giovanni Galli del centrodestra: l'attuale premier prese il 47,4% al primo turno e il 59,1% al secondo Stasera Nardella festeggera' la vittoria in piazza Santissima Annunziata, proprio dove Beppe Grillo aveva tenuto il suo comizio a Firenze.

''Ce l'abbiamo messa tutta - ha detto - e i risultati sembrano davvero bellissimi, un risultato forte, chiaro, netto, per noi una straordinaria opportunita' e anche una grande responsabilita' che i fiorentini ci consegnano.

Cercheremo di essere all'altezza di questo consenso e di questa fiducia''. Tra i primi a chiamare il neo-sindaco e' stato proprio il premier.

''Mi ha chiamato - ha rivelato - e' stato come sempre molto affettuoso e mi ha fatto un grande in bocca al lupo.

Penso che Renzi e il Pd italiano abbiano salvato la sinistra europea e l'Europa''. Nardella promette di presentare la nuova giunta entro una settimana.

Il secondo arrivato riconosce la sconfitta e apre a una collaborazione: ''Congratulazioni a Dario Nardella - afferma Stella - per il risultato ottenuto. Continueremo in Consiglio comunale quello che abbiamo fatto in questi trenta giorni di campagna elettorale: a lavorare per la citta' di Firenze, per i fiorentini. Sulle cose concrete che interesseranno alla citta', come abbiamo sempre fatto, saremo disposti anche a lavorare insieme al nuovo sindaco perche' per noi prima di tutto viene la citta' e i fiorentini''.

Nato a Torre del Greco (Napoli) il 20 novembre 1975, dal 1989 a Firenze, Nardella e' sposato con due figli. Diplomato in violino al conservatorio 'Cherubini' e laureato in giurisprudenza a Firenze con un dottorato di ricerca in diritto pubblico e diritto dell'ambiente, e' stato consigliere giuridico del Ministro per i rapporti con il Parlamento e le riforme istituzionali, Vannino Chiti. A Firenze e' stato consigliere comunale e poi vice sindaco con deleghe allo Sviluppo economico e Sport. In questa legislatura e' stato eletto deputato, carica da cui si e' dimesso al momento della candidatura.

afe/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello