domenica 04 dicembre | 07:41
pubblicato il 05/set/2014 16:08

Fiori (club Fi): noi dalla parte delle forze dell'ordine

E crea hashtag #iodifendochimidifende (ASCA) - Roma, 5 set 2014 - "Noi ci schieriamo dalla parte delle forze dell'ordine. Chi difende la nostra sicurezza non puo' avere la preoccupazione di arrivare, con il proprio stipendio, alla fine del mese". Cosi' il coordinatore nazionale dei Club Forza Italia, Marcello Fiori, nell'ultimo editoriale pubblicato sul portale dei Club (www.forzasilvioclub.it).

Per Fiori "non e' pensabile chiedere a chi e' sempre pronto a sacrificare la propria vita per il bene comune, ulteriori sacrifici di carattere economico avendo il contratto bloccato dal rinnovo avvenuto nel lontano 2005. Il potere di acquisto di quegli stipendi si e' quasi dimezzato in relazione agli aumenti dei beni di consumo, dei servizi e della tassazione stessa. Lo stipendio medio mensile di un appartenente al comparto sicurezza - prosegue - e' di 1300 euro netti".

(Segue) Pol/Bac

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari