mercoledì 22 febbraio | 19:29
pubblicato il 19/lug/2011 12:32

Fini: Via dai partiti le figure sospette

Diritto a sapere non va in prescrizione

Fini: Via dai partiti le figure sospette

Palermo, 19 lug. (askanews) - Intervenuto al Palazzo di Giustizia di Palermo per ricordare il giudice Paolo Borsellino, ucciso il 19 luglio 1992, il presidente della Camera Gianfranco Fini ha ricordato l'importanza della memoria, e come essa debba "infondere coraggio". Durante la cerimonia, organizzata dall'Anm, Fini ha sottolineato la necessità di perseguire la verità, "perché il diritto a sapere non è qualcosa che può andare in prescrizione". Per farlo, ha proseguito Fini, occorrerebbe "eliminare dai partiti le figure sospette, in virtù del principio di opportunità politica e di etica pubblica".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech