venerdì 20 gennaio | 13:36
pubblicato il 13/feb/2011 14:16

Fini sfida Berlusconi: Dimettiamoci insieme, poi voto

Ma tanto non accetterà, ha bisogno di restare a Chigi

Fini sfida Berlusconi: Dimettiamoci insieme, poi voto

Rho (Milano), 13 feb. (askanews) - "Io non ho alcuna difficolta' ad affrontare la questione del mio ruolo di presidente della Camera. Qui non si tratta di dire 'dimettiti io, dimettiti tu'. Faremmo entrambi una splendida figura: ci si dimette entrambi per consentire poi agli italiani di esprimersi attraverso il voto. Sono pronto domani mattina se Berlusconi prende atto della mia proposta. Sono sicuro che a Berlusconi non gli passera' neanche per l'anticamera del cervello di dimettersi". Lo ha detto il Presidente della Camera Gianfranco Fini, dicendosi però convinto che il premier non accetterà perché ha necessità di restare a Palazzo Chigi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoti
Gentiloni a Chigi, pre-Consiglio ministri su emergenze sisma-neve
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Our Place in Space, in mostra l'Universo nelle immagini di Hubble
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale