mercoledì 22 febbraio | 00:57
pubblicato il 27/gen/2011 16:31

Fini/ Fli: Frattini copre premier e ripropone carte taroccate

Di Biagio, Conte e Proietti Cosimi difendono Presidente Camera

Fini/ Fli: Frattini copre premier e ripropone carte taroccate

Roma, 27 gen. (askanews) - "Sorprende che il ministro Frattini, uomo politico che si è sempre contraddistinto per equilibrio e moderazione vera e non solo annunciata, si sia prestato a un'operazione voluta dal padrone e che nulla ha di politico. Lo svilimento del dibattito istituzionale nel nostro Paese è tutto qui". Lo dichiara in una nota il vice presidente del gruppo alla Camera di Futuro e Libertà per l'Italia, Giorgio Conte, che aggiunge: "Il ministro degli Esteri ha disertato l'aula del Senato per anni, ma oggi ha trovato il tempo per rispondere a un'interrogazione priva di alcun interesse per le istituzioni e per il Paese". "Un atteggiamento quello di Frattini che presenta delle anomali ma che conferma quanto emerse dalle carte di wikileaks che lo definivano il 'fattorino del premier'", sottolinea Conte. Anche un altro deputato di Fli Aldo Di Biagio: "Che tempismo, che celerità. Mai un'interrogazione ha avuto una calendarizzazione così rapida e decisa se non per ragionevoli ed oggettive esigenze di urgenza e quella del senatore Compagna non sembra che rientri in questa categoria. Assistiamo questa volta ad una presa di posizione chiara ed ufficiale del Governo contro il Presidente della Camera nel silenzio del Presidente Schifani - spiega - una drammatica ingerenza nelle questioni private di un referente istituzionale, che a quanto pare superata la fase gossipparia della faccenda pretende di qualificarsi come istituzionale in un'aula parlamentare". "Per coerenza procedurale ed auspicando i medesimi criteri di solerzia istituzionale mostrati in questa circostanza - evidenzia - procederemo con la predisposizione un atto di sindacato ispettivo per fare chiarezza sulla liceità della procedura adottata dal Ministro Frattini per l'acquisizione delle informazioni da un Stato estero e sulla sua competenza in merito. Vuoi vedere che la messinscena di palazzo Madama altro non è che un diversivo per mollare un po' la presa dei media sul Premier? Questo è grave perché sarebbe un tentativo maldestro di sviare l'attenzione da un circo mediatico spaventoso e drammatico per cui l'Italia sta apparendo agli occhi del mondo come incapace di rialzarsi dal fondo. Tutto questo è un ceffone in pieno volto alla società civile italiana". E Francesco Proietti Cosimi (Fli) rileva: "L'intervento del ministro Frattini è stato un autentico flop privo di argomentazioni, durante il quale non ha fatto altro che riproporre carte e documenti 'taroccati' già diffusi in passato dalla stampa berlusconiana e poi riconosciuti falsi e inattendibili. Un modo semplice, ma sempre efficace, per spostare l'attenzione dal caso Ruby e dalle feste di Arcore, dove non mancano minorenni, prostitute e droga, a fatti superati e privi di ogni interesse".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia