martedì 17 gennaio | 22:37
pubblicato il 06/lug/2013 12:00

Fiat/ Portavoce Boldrini: Chi parla di sgarbo ignora fatti

Natale: "Invito arrivato a dieci giorni da evento"

Fiat/ Portavoce Boldrini: Chi parla di sgarbo ignora fatti

Roma, 6 lug. (askanews) - Chi parla di "sgarbo" di Laura Boldrini a Sergio Marchionne non conosce bene i fatti, secondo il portavoce della presidente della Camera. Paolo Natale, in una nota, spiega: "Forse non dispone di tutte le informazioni necessarie chi in queste ore ha parlato di 'sgarbo' o 'schiaffo' alla Fiat da parte della Presidente della Camera per la mancata presenza, martedì prossimo, a causa di impegni istituzionali già assunti, alla cerimonia in programma nello stabilimento della Val di Sangro. Va ricordato peraltro che l'invito era arrivato a dieci giorni dall'evento: non solo l'agenda della presidenza della Camera, ma quella di tutte le cariche pubbliche viene solitamente costruita con un anticipo ben maggiore. Un invito giunto dal dottor Marchionne subito dopo l'incontro della Presidente Boldrini con una delegazione di lavoratori della Fiat e dell'indotto, richiesto dal Segretario Generale Fiom Maurizio Landini". Ha aggiunto Natale: "L'Amministratore delegato Fiat - altra circostanza che dovrebbe interessare gli appassionati di galateo istituzionale - aveva rimarcato nella lettera alla presidente della Camera 'il suo interessamento ai problemi del lavoro in fabbrica, sia pure nell'ambito di un incontro con un sindacato che in Fiat ha una rappresentatività molto limitata e non è sottoscrittore di alcun contratto nazionale'; come se l'incontro non godesse del gradimento del dottor Marchionne. Infine, "quanto ai contenuti della lettera di risposta della presidente Boldrini, solo forzature polemiche (politiche o editoriali) possono leggere come scelta di parte, e non istituzionale, l'appello rivolto 'al mondo sindacale e a quello imprenditoriale. Tutti siamo chiamati a sfide nuove'. A meno di non considerare fazioso il richiamo 'al dialogo sociale e a costruttive relazioni industriali' e alla necessità di 'percorrere la via della ricerca, della cultura e dell'innovazione' per avviare la ripresa economica del Paese. E' comunque importante che, sul tema delle politiche industriali e dei diritti dei lavoratori, si sia sviluppato un confronto pubblico che la presidenza della Camera auspica possa continuare nell'interesse del Paese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa