martedì 06 dicembre | 23:32
pubblicato il 09/lug/2013 13:13

Fiat: Di Pietro, Marchionne taccia e chieda scusa a italiani

Fiat: Di Pietro, Marchionne taccia e chieda scusa a italiani

(ASCA) - Roma, 9 lug - ''Marchionne taccia! Ha pagato, per anni, con i soldi pubblici il 50% degli stipendi dei propri dipendenti e, dopo aver incassato il bottino, e' volato oltreoceano lasciando i lavoratori di Termini Imerese, di Imola e di Avellino a spasso. Ha solo riempito le tasche degli azionisti che adesso non costruiscono piu' auto per l'Italia ma stanno acquistando il Corriere della Sera.

Marchionne chieda scusa agli italiani per aver mentito sui venti miliardi di investimenti promessi mille volte al Paese e mai effettuati, lasciando migliaia di lavoratori a spasso e in cassa integrazione''. Lo afferma in una nota il presidente onorario dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni