martedì 21 febbraio | 20:18
pubblicato il 25/set/2013 12:00

Fi/ Tensione su nuova organizzazione, Berlusconi riconvoca big

Nodo composizione 'direttivo' da affiancare al presidente

Fi/ Tensione su nuova organizzazione, Berlusconi riconvoca big

Roma, 25 set. (askanews) - Aria tesa ieri sera a palazzo Grazioli nella riunione tra Silvio Berlusconi e lo stato maggiore del partito per discutere, tra l'altro, della questione del nuovo assetto organizzativo da dare a Forza Italia. Tanto che per oggi a pranzo il Cavaliere ha convocato un nuovo vertice. L'ipotesi di cui si è ragionato ieri sera era quella di creare un comitato direttivo. Ma il nodo è stato quello della composizione e dei ruoli. L'idea iniziale di cui si è discusso era quella di affiancare alla presidenza di Silvio Berlusconi un organismo ristretto a cinque persone: Angelino Alfano, Denis Verdini, Sandro Bondi e i due capigruppo Renato Brunetta e Renato Schifani. Risultava dunque esclusa Daniela Santanché, che attualmente ricopre il ruolo di responsabile propaganda del Pdl, e che già ha dovuto accettare di farsi da parte nell'elezione a vice presidente della Camera che poi è andata a Simone Baldelli. Secondo quanto viene riferito, Santanché, per usare un eufemismo, avrebbe mostrato tutto il suo malumore per questa esclusione. Altro nodo sarebbe quello del ruolo di Angelino Alfano visto che nello statuto di Forza Italia non è previsto il ruolo di segretario che l'ex Guardasigilli ricopre attualmente nel Pdl. L'ala vicina al vice premier avrebbe infatti sostenuto la necessità di concedergli almeno uno status di primo inter pares, se non addirittura quello di vice presidente. Secondo quanto raccontano, la riunione avrebbe arggiunto un tale stato di tensione da spingere Berlusconi a riaggiornarla ricordando a tutti che comunque la rinata Forza Italia un vertice lo ha già ed è rappresentato da lui stesso. E' tuttavia probabile - viene spiegato - che nell'incontro di oggi il Cavaliere, come sua abitudine, cerchi di ricomporre la frattura interna. D'altra parte anche i sondaggi di cui dispone indicano che gli elettori chiedono unità del partito intorno al suo leader. Altra esigenza più volte manifestata dall'ex premier è quella di un ringiovanimento della classe dirigente.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Guerini: scissione Pd? Credo nei miracoli. Ci stiamo lavorando
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia