sabato 25 febbraio | 19:14
pubblicato il 21/lug/2014 11:43

FI: Schifani (Ncd), scelga con quale destra stare

(ASCA) - Roma, 21 lug 2014 - ''Ad ottobre, partira' la costituente popolare delle forze moderate che oggi sostengono il governo. Non si trattera' di una fusione di sigle di partito, ma la vera fondazione del grande partito popolare italiano''. Ad annunciarlo il responsabile del programma del Nuovo Centrodestra, Renato Schifani, in un'intervista al Giornale di Sicilia.

''Oggi, ci troviamo di fronte due destre: una moderata, cattolica, europeista e ancorata ai valori del popolarismo europeo; e un'altra estrema, che sventola la bandiera del ''no euro'. Ecco perche' chiediamo a Forza Italia di decidere da che parte stare. Le chiediamo se vorra' continuare ad andare a braccetto con la Lega, che in Europa fa gruppo comune con il Fronte Nazionale di Marie Le Pen, oppure se vorra' far parte di un progetto politico di una nuova destra moderata e di governo, che si candida a sfidare la sinistra sul piano del cambiamento e dello sviluppo dell'Italia'', conclude Schifani.

red-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech