martedì 21 febbraio | 23:22
pubblicato il 14/lug/2014 13:32

FI: Alfano, per ricostruire centrodestra devono fare i conti con noi

(ASCA) - Sorrento (Na), 14 lug 2014 - ''Se vogliono ricostruire il centrodestra devono fare i conti con noi''.

Cosi' il leader di Ncd, Angelino Alfano, rivendica un ruolo fondamentale rispetto al partito guidato da Silvio Berlusconi. Quello stesso partito da cui si sono staccati per creare una nuova compagine. Cosi' come gia' dichiarato sabato scorso da Quagliariello, a Sorrento in occasione della Summer School, Alfano ribadisce un ruolo ''da protagonisti'' per Ncd quale ''forza politica fondamentale per riorganizzare un'effettiva alternativa alla sinistra''. Il discorso di Alfano si inserisce nell'ipotesi di possibili future allenaze con Forza Italia che, per il ministro dell'Interno, sara' possibile soltanto se ''forza Italia non avra' un atteggiamento di 'omicidio' nei nostri confronti cosi' come ha provato a fare con l'Italicum. Se Forza Italia, perpetuera' un 'tentato omicidio' sara' la conferma che ci vogliono ammazzare quando sono in difficolta'''. dqu/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia