domenica 19 febbraio | 16:09
pubblicato il 02/mar/2011 21:23

Federalismo/ Bossi incassa un altro mattone: Siamo quasi al tetto

Ok a fisco municipale, e per altri decreti arriva proroga 4 mesi

Federalismo/ Bossi incassa un altro mattone: Siamo quasi al tetto

Roma, 2 mar. (askanews) - Con un Silvio Berlusconi in versione padana, con fazzoletto verde nel taschino della giacca, la Camera ha approvato la questione di fiducia posta dal governo sul federalismo municipale. Numeri un po' più bassi di quelli sperati, 314 sì contro 291 no e due astenuti, ma il premier è comunque soddisfatto: "Senza ammalati e missioni la maggioranza sarebbe arrivata a 322 deputati". Ancora più soddisfatto il leader della Lega Umberto Bossi: "Un giro di mattoni in più, siamo quasi al tetto", è il commento al voto. Ma la gioia del Carroccio era esplosa già in aula, in un tripudio di bandiere verdi cui ha partecipato anche Berlusconi e che però ha portato alla sospensione della seduta. Nonostante l'afflato padano del premier, Bossi si diverte però a tenere Berlusconi ancora sulla corda: l'asse tra i due "per adesso tiene", dice il leader della Lega, che risponde sibillino anche alla domanda sulla tenuta della legislatura: "Noi vogliamo completare il federalismo, poi vediamo. Restiamo con in piedi per terra". Al premier Bossi riconosce tuttavia che "è stato l'unico a darci i voti per il federalismo", e alla sinistra dice: "Io al posto loro avrei partecipato" alla riforma. Un voto contrario che però non preclude possibili alleanze o confronti: "Io non precludo mai niente... Ma certo si sono rovinati la faccia con la gente". Incassato il fisco municipale, Bossi guarda ora al prossimo decreto legislativo, quello sul fisco regionale e provinciale con la complicata partita dei costi standard della sanità: "Arriva la parte più difficile", riconosce il leader leghista. Forse anche per questo da Roberto Calderoli è arrivato oggi l'annuncio che con ogni probabilità i tempi della delega saranno prorogati di 4 mesi: il ministro leghista porterà la richiesta in Cdm, e se è accolta la delega scadrà non più il 21 maggio ma il 21 settembre. Quattro mesi in più per scrivere il federalismo, ma 4 mesi in più anche per il governo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia