domenica 04 dicembre | 13:34
pubblicato il 22/lug/2013 19:36

Federalismo: Anci, chiarire previsione su risorse vendita patrimonio

(ASCA) - Roma, 22 lug - '''Finalmente qualcosa si muove sul fronte del federalismo demaniale. Sulla base di una norma inserita nel cosiddetto decreto ''del fare' i Comuni possono chiedere il trasferimento dei beni. A questo punto e' pero' necessario chiarire, e riteniamo si tratti di un mero errore, che il vincolo della destinazione del 25% delle entrate derivanti dalla alienazione di questi beni (che dovrebbe andare ad abbattere il debito dello Stato) dovrebbe riguardare solo i beni eventualmente trasferiti dallo Stato in applicazione di questa previsione e rientranti in questa specifica procedura''. E' quanto afferma Piero Fassino, Presidente Anci.

'''Se cosi' non fosse - aggiunge - e la norma riguardasse anche il patrimonio proprio degli enti locali, ci troveremmo infatti di fronte ad un prelievo forzoso dal patrimonio degli enti locali di un quarto del suo valore complessivo! Era infatti gia' acquisito, seppur a malincuore, l'obbligo per i Comuni di coprire il proprio debito attraverso questa operazione, (obbligo previsto dal federalismo demaniale e rafforzato dalla spending review e che nei fatti blocca qualsiasi nuovo investimento), ma che adesso venga anche imposta la copertura del debito statale e' paradossale''.

Nell'affermare che '''con un po' di malizia si potrebbe pensare che l'avvio del federalismo demaniale, la agognata liberazione dei processi di trasferimento degli immobili, sia arrivato con l'unico scopo di mettere le mani in tasca ai comuni'', Fassino conclude auspicando che non sia cosi'. ''' Speriamo - precisa - che si tratti solo di una formulazione lessicalmente imprecisa, che il Parlamento la modifichi prontamente e che intanto venga approvato l'ordine del giorno che impegna il Governo a ripristinare la situazione originaria''.

rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari