sabato 03 dicembre | 21:09
pubblicato il 18/giu/2013 12:00

Fed/ Obama segnala probabile sostituzione Bernanke a inizio 2014

E' già stato in carica ben più a lungo di quanto volesse

Fed/ Obama segnala probabile sostituzione Bernanke a inizio 2014

Roma, 18 giu. (askanews) - Il presidente americano Barack Obama ha confermato le attese di una probabile sostituzione del capo della Federal Reserve, affermando che Ben Bernanke ha mantenuto la carica "più a lungo di quanto volesse". Per quanto indiretto, si tratta del segnale più chiaro finora sulla possibilità di nominare un nuovo presidente della Banca centrale Usa, quando il mandato di Bernanke si concluderà, a gennaio 2014. "Ben Bernanke ha fatto un lavoro eccezionale", ha detto Obama ieri sera in una intervista a una emittente Usa. Il capo della Casa Bianca lo ha poi paragonato ad direttore uscente dell'Fbi, Robert Mueller, rimasto in carica due anni supplementari dopo lo scadere del suo mandato nel 2011, e che non auspicava di restare. Bernanke "è già rimasto in carica molto di più di quanto volesse e di quanto si pesasse sarebbe rimasto". L'attuale capo della Fed ha guidato l'istituzione fin dal 2005, poco prima che nel 2007 iniziasse a esplodere la crisi finanziaria globale di cui ancora oggi si subiscono le gravi ripercussioni, e che ebbe come epicentro iniziale proprio gli Usa con la famigerata vicenda dei mutui subprime. Finora Bernake non ha espresso esplicitamente preferenze sul suo futuro, ma il fatto che non abbia indirettamente segnalato la volontà di assumere un terzo mandato ha lasciato ritenere, agli osservatori Usa, la sua non contrarietà a fare altro. Di recente ha rafforzato queste opinioni affermando di ritenere di non essere "l'unico al mondo in gradi di gestire l'uscita" dalle misure straordinarie anticrisi della Fed. Certo non aiuta a rasserenare gli animi il fatto che finora non vi siano chiari indicazioni sul chi potrebbe assumere la presidenza della Fed. In questi giorni i mercati sono già in tensione per eventuali segnali che potranno giungere domani, al termine del direttorio, sulle misure di sostegno all'economia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari