domenica 04 dicembre | 19:34
pubblicato il 07/lug/2014 18:54

Fecondazione: il neonatologo, no a diritto bambini conoscere biogenitore

(ASCA) - Roma, 7 lug 2014 - ''Certamente c'e' una sentenza da rispettare. Ma linee guida e norme sono necessarie o si rischia il far west''. E queste norme ''devono garantire l'anonimato a chi dona'' e la serenita' ai bambini nati.

Lo sottolinea Claudio Fabris, ordinario di neonatologia all'Universita' di Torino, commentando all'Asca le anticipazioni fornite dal ministro Lorenzin sulle prossime linee guida in materia di fecondazione eterologa. ''No netto - insiste - al diritto del bambino di conoscere il proprio genitore biologico. Perche' puo' essere devastante. Lo dico come , pediatra, come neonatologo e come padre. Un bambino, un adolescente, puo' rimanere sconvolto da una tale rivelazione''. Norme e linee guida, avverte Fabris, ''dovranno essere dettate dal buon senso che, come insegna Manzoni, dovrebbe prevalere sempre sul senso comune''.

Bene, invece, spiega l'esperto, ''la decisione di introdurre test infettivi e anche genetici'' e il tetto che pone un limite alle donazioni: ''cinque va benissimo''.

mpd/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Referendum, Viminale assicura: matite copiative sono indelebili
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari