domenica 22 gennaio | 17:20
pubblicato il 13/giu/2013 09:06

FdI: Meloni, destra non morira' mai. Finiti colonnelli e poltronisti

FdI: Meloni, destra non morira' mai. Finiti colonnelli e poltronisti

(ASCA) - Roma, 13 giu - ''La destra non morira' mai. Potranno cadere le sue icone, fallire quegli uomini egoisti che usano la politica per trarre vantaggi personali e mantenere dei privilegi. Le idee e una visione del mondo che e' parte di noi non si cancellano, ma si appannano se non si tenta di radicarle nella societa'. E questa e' la responsabilita' che devono sentire coloro che hanno condotto la destra in questi anni. E credo che neanche Berlusconi sia innocente al riguardo, perche' ha, troppo spesso, preferito riassumere solo in se stesso il senso della sfida al pensiero post-comunista. Ha prevalso la tattica, con somma gioia dei furbi. Quelli del ''tanto Berlusconi prende i voti a prescindere'', che hanno cosi' minato il futuro del centrodestra, lasciandolo a un presente piuttosto deprimente''. E' un passaggio dell'editoriale scritto dal fondatore di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, pubblicato oggi da Il Giornale.

''Per cambiare l'Italia si deve partire dal basso. Noi, che venivamo da destra, questa verita' la conoscevamo.

Radicare quelle idee nella societa' avrebbe dovuto essere il nostro specifico lascito e invece e' stata proprio l'incapacita' di incidere davvero il principale errore di una intera classe dirigente in questi anni. Non e' la destra che e' morta. Sono solo tramontati quei colonnelli che hanno fatto finta di niente mentre la destra annaspava nell'acqua alta, come quelli che hanno preferito garantirsi una poltrona mentre tutti gli altri venivano falcidiati, o quelli che oggi sono rimasti disoccupati e s'interrogano sulla ricostruzione di Alleanza Nazionale. Se costoro avessero avuto pieta' per il destino della destra avrebbero reagito in tempi piu' ragionevoli. Non significa che non si debba ragionare per rimettere insieme un mondo. Significa pero' che si deve avere il coraggio di saltare nel domani a piedi pari, accettando la sfida del tempo. Spetta a un'altra generazione scrivere un nuovo capitolo di storia della destra. Fratelli d'Italia si candida a essere il punto di partenza di questa sfida. La destra che vogliamo porta i valori nel cuore e tuffarsi nel progetto dell'Italia del terzo millennio. Con tenerezza e con forza, con gli uomini e le donne che vorranno crederci ancora'', conclude il capogruppo alla Camera di Fratelli d'Italia.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4