domenica 04 dicembre | 22:11
pubblicato il 23/set/2014 15:12

Fassina: resta reintegro per discriminazione? Ci mancherebbe...

"Vorrei vedere che il Pd derogasse alla Carta dei diritti umani" (ASCA) - Roma, 23 set 2014 - E' "ridicolo", secondo Stefano Fassina, pensare che la mediazione sul Jobs act possa consistere nel garantire il reintegro nei casi di licenziamenti discriminatori.

Al termine della riunione delle minoranze Pd sulla riforma del lavoro, Fassina risponde cosi' ai giornalisti che gli chiedono se basti il reintegro per i licenziamenti discriminatori per accontentare le minoranze: "Ci mancherebbe che non ci fosse il reintegro in questi casi... Vorrei vedere che il Pd derogasse alla Carta dei diritti umani del 1948"!".

Adm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, Viminale assicura: matite copiative sono indelebili
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari