domenica 26 febbraio | 20:47
pubblicato il 11/mag/2015 21:12

Fassina: nel Pd siamo a punto di rottura difficilmente reversibile

"La rotta tracciata dal governo Renzi per me è insostenibile"

Fassina: nel Pd siamo a punto di rottura difficilmente reversibile

Roma, 11 mag. (askanews) - Nel Pd siamo arrivati ad un "punto di rottura difficilmente reversibile". Stefano Fassina, in una intervista a Left, pronuncia parole che sembrano il preannuncio della sua uscita dal Pd. "Credo che siamo arrivati alla fine di un percorso in cui è evidente che non siamo di fronte a degli incidenti e a episodi di sbandamento. Il Partito democratico di Renzi si è riposizionato in termini di cultura politica, in termini di programma, in termini di interessi che intende rappresentare. La traiettoria tracciata dai provvedimenti, dal jobs act, dall'Italicum, dalla Buona scuola, per quanto mi riguarda, è insostenibile".

"Insieme ad altri sto discutendo - precisa - credo però che siamo giunti a un punto di rottura che vedo difficilmente reversibile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech