lunedì 23 gennaio | 01:11
pubblicato il 10/gen/2014 14:59

Famiglia: Bindi, ok ddl doppio cognome, nel 2007 proposta governo Prodi

Famiglia: Bindi, ok ddl doppio cognome, nel 2007 proposta governo Prodi

(ASCA) - Roma, 10 gen 2014 - ''Il governo ha fatto bene a rispondere, con un apposito disegno di legge, alla sentenza della Corte di Strasburgo sulla possibilita' di assumere anche il cognome della madre. Una norma di civilta' a cui avevamo lavorato gia' nel secondo governo Prodi, con un ddl che aveva l'obiettivo di eliminare dal codice civile ogni traccia di una concezione patriarcale e maschilista dei rapporti tra coniugi e tra genitori e figli. Mi auguro che ora, dopo aver finalmente riconosciuto la piena parita' ai figli nati fuori dal matrimonio, si possa superare anche la discriminazione sul cognome della madre adeguando la nostra legislazione all'Europa, come avremmo voluto fare nel 2007''.

Lo dichiara in una nota Rosy Bindi (Pd).

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4