giovedì 19 gennaio | 02:12
pubblicato il 22/lug/2014 10:34

Expo 2015: Pisapia, ci sono anticorpi contro infiltrazioni mafiose

(ASCA) - Roma, 22 lug 2014 - ''Se non fossi preoccupato per il rispetto della scadenza sarei un folle ma allo stesso tempo sono fiducioso. I lavori avanzano, l'illegalita' viene contrastata efficacemente, ci sono gli anticorpi contro infiltrazioni criminali e mafiose''. Lo spiega il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, parlando dell'Expo 2015 in un'intervista a Radio Capital. ''Prima del mio insediamento ci sono state molte beghe politiche che hanno rallentato il tutto. Io ho idee diverse dal presidente Maroni su molti temi ma sull'Expo i rapporti sono corretti, si e' preso l'impegno a non polemizzare e non lo stiamo facendo. Secondo me - aggiunge poi il sindaco - piu' che sulle grandi infrastrutture, si deve portare la discussione sui grandi temi come la lotta agli sprechi alimentari, alla fame nel mondo, si deve superare una situazione in cui, anche in Italia, c'e' chi fa la fame e chi mangia anche in eccesso''.

rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina