martedì 06 dicembre | 17:01
pubblicato il 10/giu/2014 15:22

Expo 2015-Mose: De Girolamo,escludere chi bara da gare appalto pubbliche

Expo 2015-Mose: De Girolamo,escludere chi bara da gare appalto pubbliche

(ASCA) - Roma, 10 giu 2014 - ''Le tristi vicende di Expo e del Mose facciano da stimolo a tutte le forze politiche. Il Nuovo Centrodestra ha le idee chiare: chi bara per vincere le gare d'appalto e si aggiudica lavori utilizzando trucchi e corruzione deve essere escluso da qualsiasi pubblico incanto. Ma soprattutto si' alla composizione delle commissioni esaminatrici tramite sorteggio. Non e' ammissibile che quando si costituisce una commissione giudicatrice per una gara d'appalto sia la stessa stazione appaltante a nominare i componenti dell'organismo che poi assegnera' l'opera da realizzare''. Lo afferma il capogruppo di Ncd alla Camera, Nunzia De Girolamo sostenendo che ''la lotta alla corruzione e' una condizione indispensabile per la ripresa economica del nostro Paese. Basti pensare che secondo la prima relazione della Commissione Europea sulla corruzione (febbraio 2014) il fenomeno costa all'economia europea 120 miliardi di euro l'anno, pari all'1 per cento del Pil comunitario. A noi tocca un primato ancor peggiore - dice De Girolamo - il 76% dei rispondenti all'indagine pensa che la corruzione sia un fenomeno diffuso nel proprio Paese, ma in Italia questa percezione sale addirittura al 97%, collocandoci anche al 69esimo posto nella classifica di Transparency International.

I costi economici indiretti di questa piaga che e' sociale e culturale, ancor prima che politica - spiega - rappresentano una vera e propria tassa che va ad aggiungersi alle tante altre che gia' vessano imprese e contribuenti. Perche' il nostro Paese torni a correre ed essere competitivo deve liberarsi anche da questo peso''.

Ora ''abbiamo davanti una sfida che il Paese non puo' permettersi di perdere. Adesso aspettiamo che il consiglio dei Ministri presenti le norme anticorruzione tra cui dovrebbe rientrare anche quella che attribuisce poteri straordinari a Cantone. A lui - conclude De Girolamo - va la nostra fiducia e stima, nella consapevolezza che i ''nemici' contro cui dovra' combattere si annidano anche in un eccesso di burocrazia, di legislazione e nella lentezza della giustizia''.

com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni