mercoledì 18 gennaio | 01:13
pubblicato il 26/mar/2014 16:10

Expo 2015: Martina, progetto scuola operazione fondamentale

Expo 2015: Martina, progetto scuola operazione fondamentale

(ASCA) - Roma, 26 mar 2014 - ''Questo progetto e' una delle operazioni piu' importanti che stiamo portando avanti per Expo. L'Italia sara' capofila di un grande piano internazionale che ci permettera' di lasciare un'eredita' culturale fondamentale, dando ai nostri ragazzi gli strumenti adatti per approfondire lo stretto legame che esiste tra cibo e ambiente. L'educazione alimentare e' una vera e propria educazione civica e proprio per questo, attraverso il Corpo Forestale dello Stato e insieme al Ministero dell'Istruzione, svilupperemo percorsi per gli studenti delle scuole italiane nelle Riserve naturali tutelate dalla Forestale, basati sull'esperienza diretta con il nostro patrimonio ambientale''. Cosi' il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina, durante la conferenza stampa di presentazione, che si e' tenuta questa mattina a Roma presso l'Istituto scolastico ''Vincenzo Gioberti', del Progetto Scuola di Expo Milano 2015, a cui ha preso parte anche il Ministro dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca Stefania Giannini, il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala, la Presidente Rai Anna Maria Tarantola e Andrea Segre', fondatore di Waste Watcher.

Cuore pulsante del Progetto Scuola e' la forza educativa e culturale del tema ''Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita'' che apre la riflessione sul diritto a cibo sano e sicuro per tutti e alimenta il dibattito globale attorno alla sostenibilita' ambientale. Ecco perche', a partire dal prossimo anno, il Ministero delle politiche agricole e il Ministero dell'Istruzione avvieranno un progetto sperimentale per inserire nelle scuole italiane uno specifico programma di educazione alimentare. Secondo le stime, saranno circa due milioni gli studenti, italiani e stranieri, che visiteranno Expo Milano 2015.

Sensibilizzarli alle problematiche che la manifestazione affrontera' e renderli protagonisti nell'elaborazione dei contenuti e' uno dei pilastri fondanti il Protocollo d'Intesa siglato lo scorso dicembre da Miur ed Expo 2015 S.p.A., in accordo con il Padiglione Italia. res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa