sabato 25 febbraio | 15:15
pubblicato il 30/mag/2014 16:04

Expo 2015: Maroni, non si capisce perche' governo rinvia decreto

(ASCA) - Milano, 30 mag 2014 - ''Ogni giorno che passa e' un giorno perso e non si capisce perche' rimandare queste decisioni''. Cosi' il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, critica il governo, colpevole a suo giudizio di non aver ancora approvato il decreto sull'Expo con la ''copertura normativa'' necessaria per assegnare poteri specifici al presidente dell'Anac, Raffaele Cantone.

''Il Governo continua a rinviare questa decisione, che spero prenda rapidamente'', lamenta Maroni annunciando un suo prossimo appuntamento con il magistrato scelto da Matteo Renzi per guidare la task force anticorruzione nell'Expo: ''Vedro' prossimamente Raffaele Cantone a Roma, gli ho chiesto un incontro, perche' voglio coinvolgerlo sulla anche sulla Citta' della Salute''. Il problema, denuncia ancora Maroni, e' sempre lo stesso: ''Finche' Cantone non ha i poteri effettivi, e' inutile''.

fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Sinistra
Nasce il movimento degli ex Pd, primo nodo il rapporto col governo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech