sabato 25 febbraio | 19:51
pubblicato il 14/lug/2014 14:06

Expo 2015: Maroni indagato a Busto Arsizio

(ASCA) - Milano, 14 lug 2014 - Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, risulta indagato dalla Procura di Busto Arsizio per presunte irregolarita' su due contratti Expo.

L'avviso di garanzia e' stato notificato questa mattina dai Carabinieri del Noe che si sono recati negli uffici del governatore lombardo a Palazzo Lombardia. Il reato ipotizzato nei confronti di Maroni e' quello di ''induzione indebita a dare o promettere utilita'''. Nel mirino degli inquirenti bustocchi sono finite presunte irregolarita' in due contratti di collaborazione a termine su progetti legati a Expo 2015, stipulati non dalla Regione ma dalle societa' Expo ed Eupolis. La conferma arriva dallo stesso staff del governatore che in una nota precisa: ''Il Presidente Maroni e' stato nel suo ufficio e ha preso visione dei documenti relativi alla contestazione. Si e' reso immediatamente disponibile agli Uffici del Procuratore per chiarire la regolarita' e correttezza della questione''.

fcz/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech