sabato 03 dicembre | 04:25
pubblicato il 23/set/2013 15:37

Expo 2015: Fontana, ora impossibile versare anche un euro

(ASCA) - Milano, 23 set - Per garantire il successo all'Expo, serve una svolta a livello nazionale perche' ''se non cambia nulla, oggi come oggi io non sono in condizione di mettere a disposizione neppure un euro per L'Expo, dal momento che non ce l'ho. E anche se lo avessi, non potrei spenderlo''. Cosi' Attilio Fontana, presidente di Anci Lombardia e sindaco di Varese, sintetizza lo stato d'animo dei comuni italiani in vista dell'esposizione che verra' ospitata a Milano nel 2015.

Per Fontana, che oggi partecipa a Palazzo Marino a un convegno dedicato a Comuni ed Expo, ''la condizione per poter parlare di qualcosa di concreto e' avere risorse aggiuntive da parte del governo, e avere un allentamento del patto di stabilita'''. Altrimenti, ha avvertito il presidente di Anci Lombardia, ''sarebbe ozioso discutere di cose inesistenti''.

E un superamento del patto di stabilita', secondo Fontana, e' necessario ''almeno per quanto riguarda il discorso legato a Expo''. fcz/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari