martedì 06 dicembre | 19:04
pubblicato il 06/lug/2013 11:58

Expo 2015: domani a Monza Napolitano e Letta. Ma e' rischio contestazion

Expo 2015: domani a Monza Napolitano e Letta. Ma e' rischio contestazion

(ASCA) - Milano, 6 lug - Incombe il rischio contestazioni sull'evento di promozione dell'Expo in programma domani a Monza. Antagonisti brianzoli, militanti dei centri sociali e partiti della sinistra radicale - riuniti sotto il cappello della sigla 'No Expo' - hanno infatti preannunciato un sit-in di protesta per ribadire la loro contrarieta' nei confronti dell'Esposizione Universale che verra' ospitata a Milano nel 2015. E' questo il maggiore interrogativo su un evento che per il resto si preannuncia di alto profilo: parteciperanno il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il presidente del consiglio, Enrico Letta, il commissario unico dell'Expo, Giuseppe Sala e alcuni ministri. E ancora, rappresentanti del corpo consolare, esponenti delle agenzie internazionali attive nei settori dell'alimentazione e della nutrizione, diverse istituzioni e autorita' lombarde. Tutti riuniti alla Villa Reale, scelta come sede di rappresentanza dell'Esposizione, per lanciare 'Verso Expo 2015', il ciclo di iniziative che partira' a settembre facendo tappa in diverse localita' italiane e internazionali per promuovere l'Expo di Milano. Sara' naturalmente anche l'occasione per fare il punto sull'andamento dei lavori del sito espositivo e delle varie opere connesse a meno di due anni dalla scadenza. E non mancheranno momenti di confronto sulle tematiche scelte per l'esposizione milanese: la sicurezza alimentare, la nutrizione, la promozione delle biodiversita' e l'esaltazione del cibo come cultura. I lavori si svolgeranno a porte chiuse. La parte pubblica e' prevista per il tardo pomeriggio, con i saluti e gli interventi delle istituzioni.

In serata, il Giovanni Allevi terra' un concerto nel giardino di Villa Reale.

Nel frattempo, l'allerta delle forze dell'ordine e' gia' scattata. La presenza di contestatori e' data per scontata dagli uomini della Questura. Resta da capire in quali forme si concretizzera' la loro protesta. L'area di Villa Reale sara' comunque blindata. ''Vorremmo che si risolvessero altri problemi con i soldi destinati all'Expo'', sono le parole contenute in un volantino firmato Rifondazione Comunista e pubblicato sull'home page del sito 'No Expo' proprio in vista dell'evento di domani.

Dito puntato anche sul tema dell'Esposizione: ''Nutrire il pianeta, energia per la vita'? - si legge ancora - Molti di noi non riescono ad arrivare alla fine del mese ed alcuni non mangiano tutti i giorni! La gente sta male davvero! Non tollerera' lo spreco di denaro e di territorio''.

fcz/uda

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: verso una legge sull'enoturismo
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni