venerdì 09 dicembre | 16:43
pubblicato il 13/mag/2014 16:04

Expo 2015: Biancofiore (FI), no task force. Serve meno 'pubblico'

Expo 2015: Biancofiore (FI), no task force. Serve meno 'pubblico'

(ASCA) - Roma, 13 mag 2014 - ''La questione Expo, come quella degli ottanta euro, segnano la differenza abissale tra le politiche comuniste proprie del PD e quelle liberali dei moderati di centrodestra. Loro sono quelli del piu' pubblico, piu' burocrazia dunque piu' corruzione. Noi siamo quelli del piu' privato meno pubblico, dunque risparmi, spending review naturale, meno tasse, produzione, piu' lavoro''. Lo afferma in una nota la deputata di FI Michaela Biancofiore. ''Per l'Expo non serve dunque l'ennesima task force produttiva di nuovo dispendio di danaro pubblico dei cittadini - aggiunge -, ma una revisione degli appalti assegnati e un forte piano di project financing ai sensi dell'art.153 del nuovo codice dell'appalti varato, non a caso dal governo Berlusconi. La fetta degli appalti pubblici in Italia e' pari a circa 235 miliardi di euro, altro che aste su ebay per le macchinine''. com-sgr/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: le regole import sui vini biologici
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina