venerdì 02 dicembre | 19:51
pubblicato il 18/giu/2014 11:39

Expo 2015: al Senato discussione mozioni su Patto globale per il cibo

Expo 2015: al Senato discussione mozioni su Patto globale per il cibo

(ASCA) - Roma, 18 giu 2014 - E' in corso in Aula del Senato la discussione sulle mozioni (presentate da Pd, prima firma Ileana Pignedoli; Ncd, firmata Roberto Formigoni; M5S, a firma Luigi Gaetti) per impegnare il governo alla promozione di un Patto globale per il cibo nell'ambito di Expo 2015.

La mozione Pignedoli parte dalla premessa che Expo 2015 costituisce una straordinaria occasione di confronto per i rappresentanti della comunita' internazionale sui temi fondamentali per il futuro del pianeta riguardanti l'agricoltura, l'alimentazione e l'ambiente, e che in Italia sono presenti realta' agricole che hanno realizzato una sintesi tra biodiversita', eccellenza, tecnologie agronomiche di precisione e aspetti salutistici. Nel dispositivo si impegna dunque il governo a promuovere politiche pubbliche per l'agricoltura a fini alimentari e il contrasto alle speculazioni finanziarie, che incentivino l'agricoltura sostenibile, le buone pratiche agronomiche e le innovazioni tecnologiche per aumentare la produttivita' e ridurre gli sprechi nella filiera alimentare.

Nell'ambito della promozione del valore del cibo e di stili alimentari bilanciati, la mozione impegna infine il governo a definire in accordo con le Regioni e le realta' locali rappresentative delle eccellenze agroalimentari, linee di indirizzo comuni.

Per quanto concerne la mozione Formigoni, dopo aver richiamato un modello di sviluppo fondato sulla sicurezza alimentare, impegna il governo a favorire, nell'ambito di Expo 2015, un'ampia partecipazione al dibattito sul futuro dell'alimentazione e a svolgere un ruolo attivo per la sottoscrizione di un accordo globale su alimentazione e nutrizione; a porre la questione della sostenibilita' mondiale dei sistemi alimentari nell'agenda del semestre italiano di presidenza dell'Unione europea.

La mozione Gaetti (M5S), ricordati in premessa i problemi legati all'aumento dei prezzi delle materie prime agricole, alle perdite alimentari, all'impiego di OGM, al depauperamento dei Paesi poveri, alla commercializzazione e al trasporto dei prodotti, e richiamate le inchieste della magistratura su Expo 2015, il testo impegna il governo ad adoperarsi affinche' i Paesi sviluppati aumentino gli aiuti per l'agricoltura dei Paesi in via di sviluppo; ad attuare una collaborazione a livello europeo contro la speculazione agricola; ad attivare la clausola di salvaguardia contro la coltivazione OGM e a introdurre un severo impianto sanzionatorio contro la semina di OGM; a promuovere l'educazione alimentare; a rivedere le regole che disciplinano gli appalti pubblici e a bloccare le opere legate a Expo 2015 per le quali non sono stati assegnati appalti.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Centrodestra
Berlusconi in tv propone leadership a Del Debbio: "ci rifletta"
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari