giovedì 08 dicembre | 05:50
pubblicato il 22/mar/2014 18:00

Europee: Quagliariello, Udc?Ok progetto ambizioso no cartello elettorale

(ASCA) - Roma, 22 mar 2014 - ''Rispetto alle parole di Lorenzo Cesa, che ha rivolto un appello al Nuovo Centrodestra per non perdere l'occasione di un cammino comune, ribadisco oggi quello che ho gia' detto ieri: perche' sia davvero un'occasione da non perdere c'e' bisogno di un progetto all'altezza, forte e credibile''. Lo ha detto il coordinatore nazionale del Nuovo Centrodestra, Gaetano Quagliariello, conversando con i cronisti a margine del Forum Confcommercio di Cernobbio.

''C'e' bisogno - ha detto Quagliariello - dell'unione non occasionale di forze alternative alla sinistra in una nuova grande casa edificata intorno ad alcuni principi comuni in grado di riunire dai conservatori liberali fino ai cattolici sociali. Si tratta di qualcosa di piu' ambizioso e complesso di un generico e scarico riferimento ai moderati. Insomma - ha concluso il coordinatore Ncd -, piu' che di un cartello elettorale c'e' bisogno di un nuovo appello ai liberi e ai forti''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni