venerdì 09 dicembre | 03:04
pubblicato il 16/mag/2014 14:03

Europee: Prodi, Pse e Ppe obbligati a grande coalizione contro populismo

(ASCA) - Roma, 16 mag 2014 ''I partiti storici come il Pse e il Ppe saranno probabilmente obbligati a una grande coalizione, data l'ondata populistica. O adempiono alla funzione di un Governo attivo dell'Europa o sara' la fine sia per il Pse sia per il Ppe''. Questa la previsione sulle elezioni europee da parte di uno Romano Prodi. Intervistato da Famiglia Cristiana di questa settimana l'ex premier parla delle conseguenze delle prossime elezioni: ''E' la prima volta che i popoli dell'Europa discutono anche dell'Europa. Quelle precedenti sono sempre state in qualche modo solo elezioni 'nazionali', in cui si discuteva solo di problemi interni. Oggi invece il dibattito europeo e' entrato nella campagna elettorale: la crisi economica ci obbliga a rapporti di collaborazione tra gli Stati membri dell'Unione.

L'elettore viene messo di fronte alla scelta su un futuro con o senza l'Europa''.

com-sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni