venerdì 09 dicembre | 22:39
pubblicato il 09/mag/2014 16:35

Europee: Pisicchio (Cd), sbarramento al 4% senza senso

(ASCA) - Roma, 9 mag 2014 - ''E' dal 2009, da quando il Parlamento impose una soglia di sbarramento ingiustificata e contraria al principio del pluralismo politico, che contestiamo la soglia del 4%. Prendiamo atto con soddisfazione del fatto che i nostri argomenti, contestati dai partiti piu' grandi, non sono ritenuti infondati dal punto di vista del diritto. Attendiamo, dunque, le valutazioni della Consulta. Di certo il Parlamento ha sprecato anche di recente, con l'occasione della modifica alla legge elettorale europea, la possibilita' di riparare ad una furia semplificativa che per il parlamento europeo non ha senso''. Lo afferma in una nota il presidente del gruppo Misto alla Camera e vicepresidente di Centro Democratico, Pino Pisicchio.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina