lunedì 20 febbraio | 05:01
pubblicato il 15/mag/2014 17:31

Europee: Movimenti, appello ai candidati. ''Fermate il Ttip''

(ASCA) - Roma, 15 mag - Un appello ai candidati al Parlamento Europeo ''perche' si impegnino a far conoscere ai loro elettori e a fermare il Trattato Transatlantico di liberalizzazione commerciale e degli investimenti in discussione tra Stati Uniti e Ue (Ttip), perche' dannoso per la protezione dei diritti, della qualita' dell'ambiente e del cibo, dell'occupazione e della democrazia stessa dell'Unione''. E la proposta di rilanciare il tema, nel corso del Semestre di presidenza italiana dell'Unione, con un incontro a Bruxelles e uno nel Parlamento italiano, in cui mettere a confronto le posizioni e le iniziative parlamentari e quelle della societa' civile, con la creazione di due integruppi parlamentari sui negoziati commerciali, uno a Bruxelles e uno a Roma, in stretta connessione tra loro. E' la proposta lanciata nel corso di una conferenza stampa organizzata alla sala stampa della Camera dalla Campagna Stop Ttip, che unisce oltre 60 realta' della societa' civile italiana, laica e cattolica, sindacati e movimenti ed e' sostenuta da Sel, esponenti del Movimento Cinque Stelle, Rifondazione e Lista Tsipras. Nel giorno degli arresti a Bruxelles di oltre 300 attivisti che manifestavano contro le politiche di austerity e di liberalizzazione come il Ttip a margine dell'European Business Summit, oltre a dichiarare la propria solidarieta' ai fermata, la Campagna ha organizzato un presidio simbolico fuori Montecitorio per ricordare che sabato a Roma i movimenti italiani scenderanno in piazza contro la privatizzazione dei beni comuni, mentre da domani e fino a domenica piccoli agricoltori e artigiani di oltre 15 regioni italiane si danno appuntamento, sempre nella capitale, per Genuino clandestine, la tre giorni di dibattiti, mercati e spettacoli a sostegno dell'agricoltura contadina. Alla comferenza stampa, oltre agli esponenti di Attac Italia, Forum Italiano movimenti per l'acqua, A sud e Fairwatch, che hanno parlato a nome della campagna, sono intervenuti l'onorevole Filippo Gallinella del Movimento Cinque Stelle, i deputati di SEL Arturo Scotto, Giulio Marcon e Nicola Fratoianni, Filippo Fossati e Nuccio Iovene del PD, Adriano Zaccagnini e Ivan Catalano del Gruppo Misto e i candidati della lista Tsipras Raffaella Bolini e Argiris Panagopoulos. I parlamentari e i candidati hanno espresso il loro impegno a far calendarizzare entro giugno alla Camera una discussione della Mozione presentata da Sel sul tema, e di tutti i provvedimenti assunti intorno al negoziato che preoccupa per il suo carattere di segretezza, e per gli impatti incerti che avrebbe sull'economia del nostro Paese.

Ampia disponibilita' e' stata confermata da tutti i gruppi a costituire un coordinamento parlamentare sul tema, e ad ospitare successive iniziative di confronto con Governo e Commissione.

red-sis/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia