sabato 03 dicembre | 12:45
pubblicato il 08/apr/2014 12:26

Europee: Grillo lancia raccolta fondi, ''ci serve 1 milione di euro''

Europee: Grillo lancia raccolta fondi, ''ci serve 1 milione di euro''

(ASCA) - Roma, 8 apr 2014 - ''Dove avete messo le liste della Calabria? Della Valle d'Aosta? Non trovo la Puglia, non trovo la Puglia! Signori siamo ridotti cosi', nell'era della digitalizzazione totale, Casaleggio Associati - primi nel mondo come software - siamo pieni di faldoni, di carte, 600 liste per le Amministrative. Adesso siamo alle Europee.

Secondo i nostri sondaggi per le europee siamo circa all'85%, allora devo fare qualche cosa per abbassare il gradimento''.

E' quanto scrive Beppe Grillo sul suo blog, in un post dal titolo ''Obiettivo: 1 milione di euro #vinciamonoi''.

''Non lo so, faro' qualche cosa di clamoroso, mi mettero' della droga in macchina - ironizza Grillo -. Comunque voglio dirvi una cosa, noi andiamo a una guerra all'ultimo sangue. O eliminiamo questa classe politica imprenditoriale corrotta, fino al midollo, o non ne usciamo. E' inutile parlare di Lira, Euro, se poi rimangono gli stessi economisti, banchieri e via dicendo. Quindi andiamo a fare elezioni straordinarie.

Abbiamo fatto le primarie, e siamo stati gli unici. 33 mila persone hanno espresso 90 mila preferenze, adesso abbiamo 73 candidati sconosciuti alle procure di tutta Italia. Le procure sono in clamoroso allarme, non sanno chi sono. Noi andremo li', ma abbiamo bisogno di fondi, perche' siamo ridotti cosi', faldoni, faldoni, firme, non faccio altro che firmare dal notaio. Mi sono fidanzato con un notaio''.

''Dobbiamo andare alle Europee con una forza tremenda e fare vedere che cosa puo' diventare il Parlamento europeo. Ci servono dei soldi - spiega Grillo -, non vi chiedo tanto. Un milione di euro. Contribuiremo tutti, 5, 10, 20, 1000. Pochi ma buoni, pochi da tutti. Faremo come le politiche di due anni fa: abbiamo fatto una cosa meravigliosa, abbiamo raccolto 750 mila Euro, se vi ricordate, ne abbiamo spesi 350 mila. E i rimanenti 450 mila li abbiamo distribuiti: la prima tranche di 380 ai terremotati del modenese, adesso e' aprile e daremo la differenza, ancora 80 mila Euro. Faremo la stessa cosa, se avanzeranno dei soldi questa volta deciderete voi, decidera' la rete a chi dare la differenza dei soldi che resteranno. Abbiamo bisogno di soldi, perche' noi non ne prendiamo da nessuno, non prendiamo neanche il due per mille, neanche il due per mille ci hanno detto, perche' noi non siamo un partito politico, e siamo orgogliosi di non esserlo! Pero' abbiamo bisogno di una forza tremenda e anche un pochino di forza economica. Io vi abbraccio, vinciamo noi, siamo ai sondaggi, l'ultimo mi e' arrivato trenta secondi fa, siamo al 92%, devo fare qualche cosa di clamoroso per abbassare il gradimento! Vinciamonoi!''.

red/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari