martedì 17 gennaio | 10:35
pubblicato il 09/apr/2014 12:32

Europee: Galgano (Sc), occasione sprecata rimandare 2019 quote rosa

(ASCA) - Roma, 9 apr 2014 - Rimandare al 2019 la norma per una maggiore presenza di donne nelle liste dei candidati alle elezioni europee e' ''l'ennesima occasione sprecata per diventare piu' europei. Cosi' come e' stata una occasione perduta per la democrazia non aver cancellato la soglia di sbarramento come ha fatto la Germania''. Lo ha detto in Aula alla Camera la deputata di Scelta Civica, Adriana Galgano, intervenendo in dichiarazione di voto finale sul pdl per la rappresentanza di genere al Parlamento europeo. ''L'indice che misura la diseguaglianze trai i generi nei paesi nel mondo - ha aggiunto - evidenzia che siamo al 71esimo posto, dopo il Botswana e il Ghana. Il tasso di occupazione femminile e' al 47%, uno dei piu' bassi d'Europa e quel che e' peggio e' che il divario italiano sta aumentando. Nel 2002 il differenziale del tasso di occupazione femminile Italia-Germania era di 16 punti percentuali, ora e' di 20. Questi numeri sono imbarazzanti per il nostro Paese''. Quindi Galgano ha proseguito: ''Abbiamo accolto con molto favore la risoluzione del 4 luglio del 2013 del Parlamento europeo che invita gli Stati membri e i partiti politici a insistere per una maggiore presenza di donne nelle liste dei candidati e, per quanto possibile, ad incoraggiare l'elaborazione di liste che garantiscano una rappresentanza paritaria. E per questo riteniamo che rimandare al 2019 la norma che risponde a tale invito sia l'ennesima occasione sprecata per diventare piu' europei. Cosi' come e' stata una occasione perduta per la democrazia non aver cancellato la soglia di sbarramento come ha fatto la Germania. La soglia di sbarramento si giustifica dove e' in gioco la governabilita', ma questa preoccupazione non riguarda il Parlamento europeo''. ''Infine al M5S diciamo che siamo certi che le donne italiane supereranno anche senza leggi apposite le pesanti discriminazioni che ancora subiscono. Pensiamo pero' che il ruolo della politica sia quello di favorire e rendere piu' rapido il raggiungimento di mete desiderabili ed eque, come peraltro prevede l'articolo 51 della nostra costituzione. Non si puo' richiamare la costituzione solo quando fa comodo. Per questo, pur con tutte le riserve espresse, dal momento che questa legge rappresenta un piccolo passo avanti, voteremo a favore e chiediamo a tutte le donne del Parlamento di votare a favore di questo provvedimento'', ha concluso la deputata di Sc. com-sgr/cam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello