martedì 06 dicembre | 07:32
pubblicato il 26/mag/2014 13:38

Europee: Galati, elettori di FI premiano Circoscrizione Meridionale

(ASCA) - Catanzaro, 26 mag 2014 - ''Sicuramente all'interno della coalizione di centrodestra c'e' qualcosa da rivedere.

Il risultato delle elezioni europee dimostra che, a livello nazionale, occorre fare un'analisi di quanto accaduto, nonostante l'intera area si attesti intorno ad un rispettabile 32%, confermando il ruolo guida di Forza Italia.

Non si puo' negare che anche il nostro partito sperava in un risultato migliore''. E' quanto afferma il deputato di Forza Italia Giuseppe Galati che aggiunge: ''Certo il risultato elettorale dimostra che gli esponenti del Nuovo Centrodestra non hanno ottenuto quanto auspicavano se si considera che hanno appena superato la soglia del 4%, traguardo raggiunto grazie anche all'alleanza con l'Udc. Se non ci fosse stato questo accordo probabilmente il partito di Alfano sarebbe stato al di sotto di tale percentuale''. ''Quello che occorre sottolineare - osserva - e' il dato politico: da oggi ci troviamo di fronte ad un Governo sempre piu' ad indirizzo centrosinistra. E', infatti, enorme il divario che e' stato tracciato tra il partito di Renzi attestato al 40% circa ed il Nuovo Centrodestra e l'Udc''.

''Diversa - continua Galati - e' la situazione nella circoscrizione meridionale ed in Calabria, dove Raffaele Fitto ottiene un importantissimo e meritato risultato che attesta la sua partecipazione attiva sul territorio, cogliendone le esigenze e le possibilita' di sviluppo. In Calabria Forza Italia ottiene circa il 20%, tre punti percentuali in piu' rispetto al dato nazionale, con un lusinghiero 22,5% raggiunto nella citta' di Lamezia Terme.

Dati di non di poco conto se si considerano i tanti problemi che ancora esistono in questa parte del Paese, i quali avrebbero potuto favorire sentimenti diffusi di antipolitica.

Forza Italia in Calabria attesta la sua ledearship all'interno della coalizione, confermandosi per il prossimo futuro quale partito in grado di aggregare i moderati e l'intero centrodestra. In ogni caso occorre fare una seria riflessione all'interno della coalizione di centrodestra per agire tempestivamente e colmare gli errori fatti e, soprattutto, percepire quel sentimento di distacco dalla politica che si e' materializzato attraverso l'astensionismo.

Occorre intervenire e riconquistare la fiducia degli elettori delusi che non si sono recati alle urne in modo che tutti moderati possano costruire un'alternativa, coesa e credibile, al centrosinistra''.

red/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari