sabato 03 dicembre | 12:53
pubblicato il 24/gen/2013 10:52

Eurispes: alto gradimento per Forze sicurezza. Forestali superano CC

(ASCA) - Roma, 24 gen - Tra le Istituzioni che, nel corso degli anni, mantengono alti livelli di consenso la Guardia di Finanza registra un vero e proprio balzo in avanti con l'indice di fiducia che sale al 71%. Quasi 8 punti percentuali in piu' rispetto all'anno scorso.

L'indiscusso primato storico dei Carabinieri viene superato, anche se di poco, dal Corpo forestale dello Stato che, con il 77,1% dei consensi, sale al primo gradino del podio della fiducia dei cittadini, mentre l'Arma segue con il 76,3%. Per quanto riguarda, infine, la Polizia di Stato, i dati mostrano un graduale e positivo trend che ha visto salire il consenso dei cittadini fino al 75%. Le nostre Forze armate consolidano e vedono crescere il livello di fiducia del quale godono. Con il passaggio dal 67,8% dello scorso anno al 71,3% di oggi, guadagnano 3,5 punti percentuali. Sono i dati dell'Eurispes.

Continuano a crescere nella fiducia riscontrata presso l'opinione pubblica anche i nostri Servizi Segreti, silenziosi servitori dello Stato, che nel 2011 riscuotevano la fiducia del 30,5% dei cittadini e nel 2012 la vedevano aumentare di ben 10 punti percentuali (40,6%) per arrivare quest'anno al 45,3%, con un ulteriore incremento di quasi 5 punti.

Per quanto riguarda le altre Istituzioni, l'istituto rileva come nonostante il lieve calo registrato quest'anno, le associazioni di volontariato con il 75,4% di fiducia degli intervistati restino sempre fra le piu' amate dagli italiani che riconoscono nella maggioranza dei casi l'impegno, il lavoro e i risultati ottenuti sul territorio a sostegno delle fragilita' sociali e del disagio. La Chiesa con il 36,6% subisce un brusco calo dei consensi riportandosi al di sotto del livello di fiducia registrato lo scorso anno(47,3%).

Anche se occorre sottolineare come i giudizi sulla Chiesa abbiano avuto all'interno della serie storica 2009-2013 un andamento ''a singhiozzo'' e una particolare instabilita' nella quota di giudizi positivi raccolti da un anno all'altro.

Un significativo aumento della fiducia dei cittadini viene registrato solamente per le associazioni dei consumatori, passate dal 52,1% del 2012 al 63,8% del 2013. Infine, continuano a raccogliere bassi livelli di fiducia i sindacati (19,5%), la Pubblica amministrazione (17,6%), e i partiti politici (7,3%). red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari