venerdì 09 dicembre | 14:49
pubblicato il 09/set/2014 15:55

Eterologa: Sacconi a Zaia, ci vuole una legge

(ASCA) - Venezia, 9 set 2014 - Una legge per la fecondazione eterologa. La sollecita di nuovo Maurizio Sacconi, capogruppo Ncd in Senato, ponendo la questione a Luca Zaia, presidente del Veneto, la cui giunta approvera' oggi le linee guida.

''Chiedo in particolare a Zaia, presidente di una giunta di centrodestra, che si e' fortemente impegnato per l'avvio della procreazione con elementi umani estranei alla coppia, come, in assenza di una legge, voglia garantire - puntualizza Sacconi -: la sicurezza sanitaria delle donazioni rispetto ai portatori sani di malattie 2) la gratuita' di esse ovunque prodotte 3) la gestione solidale delle donazioni senza cataloghi e possibilita' di selezione della specie umana 4) il limite di donazioni per donatore per evitare incesti nel futuro. Tutto cio' depone in favore del modello Avis, ovvero della gratuita', solidarieta', tracciabilita' delle donazioni. Solo una legge puo' garantire questi esiti con le relative sanzioni''.

fdm/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
M5s
Grillo richiama M5s: programma unico per i candidati premier
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Veronafiere, Usa: si vende di più il vino col prezzo più alto
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina