martedì 21 febbraio | 00:15
pubblicato il 13/set/2013 12:55

Esodati: dl Imu, da comitati stop a norme a macchia di leopardo

(ASCA) - Roma, 13 set - ''Basta interventi a macchia di leopardo, e' la soluzione piu' sbagliata, e' necessario invece mettere in atto un unico intervento di salvaguardia''.

E' quanto sostengono i rappresentanti dei Comitati degli esodati a margine dell'audizione davanti alle commissioni Bilancio e Finanze della Camera sul decreto Imu che comprende anche nuove norme per i cosiddetti lavoratori esodati. ''Capiamo - dichiara Angelo Moiraghi, responsabile della Rete dei comitati esodati - che l'intervento e' molto pesante dal punto di vista della copertura, ma e' necessario che vengano tutelati coloro che sono in possesso di due requisiti: non essere piu' occupati al 31/12/2011 per risoluzione del contratto a qualsiasi titolo o l'avere sottoscritto accordi che prevedono il futuro licenziamento e l'avere maturato il requisito pensionistico con le previgenti norme entro il 31/12/2018''. Per Moiraghi ''e' falso quello che sostengono alcuni parlamentari, che non c'e' l'urgenza di un nuovo intervento''. sgr/lus/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia