giovedì 23 febbraio | 13:05
pubblicato il 09/lug/2014 09:13

Errani: non mi pento di nulla ma sentenze si rispettano (Repubblica)

(ASCA) - Roma, 9 lug 2014 - ''Dove ho sbagliato'? Non lo so, non chiedetemelo oggi. So pero' che c'e' una sentenza di condanna in appello, e so che le sentenze si rispettano, anche politicamente. Quindi, me ne vado. Con enorme amarezza, penso possiate capirlo, ma me ne vado''. Lo afferma Vasco Errani, presidente dimissionario dell'Emilia-Romagna, in un colloquio con Repubblica, circa la sua decisione di lasciare la Regione dopo la condanna in appello a un anno per ''falso ideologico''.

''Mi dimetto ma rivendico la mia onesta'' prosegue e sottolinea che le dimissioni, in caso di condanna, erano gia' pronte. ''Era chiaro e deciso da tempo'', spiega e aggiunge che le dimissioni sono irrevocabili perche', aveva spiegato agli amici, ''non faro' come Formigoni''. ''L'unica certezza che avevo in questi giorni era che da condannato non potevo restare - afferma -. E infatti non restero'. Della poltrona non mi interessa nulla, dell'onore delle istituzioni e del mio, invece si'''.

Errani analizza quindi la sua decisione di inviare alla procura una dichiarazione spontanea, che di fatto ha avviato tutta l'inchiesta. ''Da un punto di vista strettamente processuale e' chiaro che se io non avessi spedito quella lettera per dimostrare la mia estraneita' ai fatti, non sarei mai stato coinvolto in questa vicenda processuale - osserva -. Resta il fatto che io rifarei tutto dalla a alla zeta, e questo vorrei che fosse chiaro. Perche' un conto e' la strategia, un conto sono io, la mia rispettabilita', il mio senso del dovere. E io, per senso del dovere, ho ritenuto giusto inviare quel testo ai giudici''.

E conclude sottolineando: ''In tutto questo processo non e' mai stato dimostrato, dico mai, che una mia decisione o un mio atto abbia influito sull'erogazione di fondi alla cooperativa Terremerse presieduta da mio fratello. Io sono accusato di altro, sono accusato di aver ricostruito in modo mendace la procedura seguita dalla Regione. Ma siccome continuo a pensare che non sia vero, mi appellero''' alla Cassazione.

red-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech