sabato 21 gennaio | 05:55
pubblicato il 30/mag/2013 17:34

E.Romagna/Sisma: Errani, fondamentale posticipare stato di emergenza

E.Romagna/Sisma: Errani, fondamentale posticipare stato di emergenza

(ASCA) - Bologna, 30 mag - Gli emedamenti al decreto 43 che sposta a fine 2014 lo stato di emergenza per le zone terremotate ''sono per noi fondamentali. Cio' che chiediamo e' semplicemente cio' che e' giusto e indispensabile affinche' le famiglie e le imprese possano avere fiducia e ripartire''. Lo ha detto il presidente della Regione Emilia Romagna e Commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, durante l'incontro odierno con il presidente del Consiglio. ''Conosco - ha indicato Errani rivolgendosi a Letta - l'attenzione sua personale e del ministro Delrio e del governo''.

Errani si e' soffermato anche sul tema della burocrazia, ''un problema grave e ordinario per l'intero Paese'', rispetto al quale ha sottolineato la necessita' di uno ''sforzo straordinario per accelerare, ridurre gli oneri, i tempi, le ridondanze, ma anche sulla questione fondamentale della legalita''' e sulla ''scelta netta e totale contro fenomeni di infiltrazione e di radicamento mafioso anche attraverso misure inedite, come le white list''. ''E' un lavoro prezioso e indispensabile che costa tempo - ha sottolineato Errani - proprio perche' le mafie sono presenti e operano anche da noi. Se si perde un giorno per avere maggiori garanzie, si perda un giorno''.

I lavori della mattina sono stati aperti dalla presidente dell'Assemblea legislativa Palma Costi. ''Ora la ricostruzione entra in una fase decisiva - ha detto - per questo chiediamo un impegno convinto del Governo e del nuovo Parlamento rispetto alle sollecitazioni scaturite dal dibattito in Assemblea legislativa fra tutti i gruppi politici, che vanno dalla richiesta di deroga al patto di stabilita' alla questione fiscale, con il rinvio del pagamento delle tasse.'' All'incontro con il premier sono intervenuti anche il Capo Dipartimenti della Protezione civile Franco Gabrielli, il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini, il sindaco del Comune di Reggiolo Barbara Bernardelli, il Presidente del Coordinamenti regionale di volontario di Protezione civile Marcello Gumina.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4