domenica 04 dicembre | 05:03
pubblicato il 30/mag/2013 17:34

E.Romagna/Sisma: Errani, fondamentale posticipare stato di emergenza

E.Romagna/Sisma: Errani, fondamentale posticipare stato di emergenza

(ASCA) - Bologna, 30 mag - Gli emedamenti al decreto 43 che sposta a fine 2014 lo stato di emergenza per le zone terremotate ''sono per noi fondamentali. Cio' che chiediamo e' semplicemente cio' che e' giusto e indispensabile affinche' le famiglie e le imprese possano avere fiducia e ripartire''. Lo ha detto il presidente della Regione Emilia Romagna e Commissario per la ricostruzione, Vasco Errani, durante l'incontro odierno con il presidente del Consiglio. ''Conosco - ha indicato Errani rivolgendosi a Letta - l'attenzione sua personale e del ministro Delrio e del governo''.

Errani si e' soffermato anche sul tema della burocrazia, ''un problema grave e ordinario per l'intero Paese'', rispetto al quale ha sottolineato la necessita' di uno ''sforzo straordinario per accelerare, ridurre gli oneri, i tempi, le ridondanze, ma anche sulla questione fondamentale della legalita''' e sulla ''scelta netta e totale contro fenomeni di infiltrazione e di radicamento mafioso anche attraverso misure inedite, come le white list''. ''E' un lavoro prezioso e indispensabile che costa tempo - ha sottolineato Errani - proprio perche' le mafie sono presenti e operano anche da noi. Se si perde un giorno per avere maggiori garanzie, si perda un giorno''.

I lavori della mattina sono stati aperti dalla presidente dell'Assemblea legislativa Palma Costi. ''Ora la ricostruzione entra in una fase decisiva - ha detto - per questo chiediamo un impegno convinto del Governo e del nuovo Parlamento rispetto alle sollecitazioni scaturite dal dibattito in Assemblea legislativa fra tutti i gruppi politici, che vanno dalla richiesta di deroga al patto di stabilita' alla questione fiscale, con il rinvio del pagamento delle tasse.'' All'incontro con il premier sono intervenuti anche il Capo Dipartimenti della Protezione civile Franco Gabrielli, il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini, il sindaco del Comune di Reggiolo Barbara Bernardelli, il Presidente del Coordinamenti regionale di volontario di Protezione civile Marcello Gumina.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari