mercoledì 22 febbraio | 07:24
pubblicato il 07/mar/2014 11:25

Enti locali: Filippeschi (Legautonomie), i Comuni sono all'asfissia

(ASCA) - Firenze, 7 mar 2014 - ''I Comuni sono all'asfissia e le difficolta' dello Stato si scaricano sulle comunita' locali''. Lo ha detto Marco Filippeschi, aprendo a Firenze il convegno nazionale di Legautonomie dedicato alla finanza locale. ''Dal 2010 ad oggi - ha sottolineato - manovra dopo manovra, i tagli ai trasferimenti e i vincoli sempre piu' soffocanti del patto interno di stabilita' hanno costretto gli enti locali a comprimere le spese, soprattutto di investimento (-32% tra il 2009 e il 2013), e ad aumentare la pressione fiscale (+20% tra il 2009 e il 2013) in un quadro di progressiva ricentralizzazione della finanzapubblica. Eppure secondo i recenti dati di Bankitalia alla fine del 2013 il debito delle Amministrazioni locali (107,6 miliardi) era solo pari al 5,2 per cento del debito complessivo delle Amministrazioni pubbliche, diminuitodi 7,7 miliardi di euro rispetto all'anno precedente.

Dunque sarebbe ben strano che nel momento in cui si parla di Senato delle autonomie e di associare il sistema dei poteri locali alla definizione dell'indirizzo politico generale del paese, di condivisione degli obiettivi di risanamento, si rimettesse in discussione alla radice l'impianto del federalismo fiscale''.

Per Filippeschi ''il primo obiettivo e' ridisegnare il patto interno di stabilita', anche alla luce della legge attuativa del pareggio di bilancio, potenziando le misure di flessibilita' - i patti di solidarieta' - necessarie a rendere piu' sostenibili gli obiettivi degli enti locali soggetti ai vincoli del patto e consentendo, gia' nel 2014,investimenti mirati nell'edilizia scolastica e in piccole opere pubbliche in grado di sostenere l'economia localee il contrasto alla disoccupazione''. Inoltre ''anche la revisione del catasto, contemplata anch'essanella delega fiscale, e' quanto mai urgente. E' infatti importante pervenire ad una corretta valutazione dei valori immobiliari.

Un ancoraggio delle future forme di imposizione comunale a valori catastali che divergono fortemente dai valori di mercato si trascinerebbe dietro forti iniquita' e disparita' sociali insopportabili''.

afe/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia