sabato 10 dicembre | 00:45
pubblicato il 06/mar/2014 14:56

Enti locali: Fassino, servizi a rischio per taglio trasferimenti

(ASCA) - Roma, 6 mar 2014 - ''''Non si puo' valutare la dinamica della fiscalita' locale senza compararla con la drastica riduzione dei trasferimenti dello Stato a favore degli enti locali. Per cio' che riguarda i Comuni, la comparazione rende evidente che i tagli subiti dal 2007 ad oggi sono stati nettamente superiori all'incremento della fiscalita' locale. Fiscalita' che peraltro e' lo strumento di finanziamento di servizi essenziali per i cittadini: asili nido, scuole materne, assistenza domiciliare, sostegno alla non autosufficienza, politiche abitative, tutela ambientale, trasporto pubblico locale, politiche educative e culturali.

Se si ritiene che tutto questo sia superfluo, e' bene assumersi la responsabilita' di dirlo ai cittadini'''. Lo afferma il presidente dell'Anci, Piero Fassino, commentando le affermazioni del presidente della Corte dei Conti Raffaele Squitieri sull'aumento delle tasse locali rispetto alla pressione fiscale complessiva.

res/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina