lunedì 27 febbraio | 15:03
pubblicato il 22/nov/2014 16:05

Emilia Romagna al voto per post Errani, con lo spettro urne vuote

Campagna elettorale inesistente, indagini e poca partecipazione

Emilia Romagna al voto per post Errani, con lo spettro urne vuote

Bologna, 22 nov. (askanews) - Emilia Romagna al voto domani, con lo spettro delle urne vuote. E' stata la prima campagna elettorale dal profilo quasi inesistente nella regione che della politica ha fatto da sempre il suo pane quotidiano. Una costante in tutti gli appuntamenti elettorali, la poca partecipazione della base che domenica sarà chiamata a eleggere il successore di Vasco Errani, presidente della Regione per tre mandati, interrotti sul finale da un'inchiesta che lo ha inchiodato, condannandolo in appello per falso ideologico. Sono 3,4 milioni gli emiliano-romagnoli chiamati alle urne, ma si teme - più che il risultato quasi scontato con la maggioranza al centrosinistra - una diserzione mai vista da queste parti.

Sei sono i candidati presidenti, 4 uomini e 2 donne, con una età media di poco più di 48 anni. Mentre 507 sono i candidati consiglieri, sparsi in 11 liste, in corsa per i 50 seggi dell'Assemblea legislativa. A contendersi la poltrona di governatore sono Stefano Bonaccini, il favorito della vigilia, sostenuto da Pd assieme a Sel, Emilia Civica e Centro democratico di Tabacci e Dellai; Maurizio Mazzanti, Liberi cittadini; Alan Fabbri, Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d'Italia; Maria Cristina Quintavalla, L'Altra Emilia-Romagna; Alessandro Rondoni di Ncd-Udc; Giulia Gibertoni, M5S.

La vera sfida domenica sarà quindi sui dati dell'affluenza. Nel 2010, su 3,46 milioni di elettori potenziali andarono alle urne in 2,35 milioni, il 68%. Vinse Errani, per il suo terzo mandato, raccogliendo il 52% delle preferenze con i voti del Pd, dell'Idv di Di Pietro, Rifondazione, Sel e il Partito dei pensionati.

Il più giovane candidato alla successione di Errani è Alan Fabbri, classe 1979, leghista da sempre, "un tipo concreto" come lo definiscono i suoi. La Lega Nord, di fronte allo sfarinamento berlusconiano degli ultimi tempi, cerca questo momento per il sorpasso attraverso il sindaco a Bondeno, un piccolo paese nel ferrarese. E' a Fabbri che il Pd guarda con più attenzione: anche se consapevole che non riuscirà a superarlo nei consensi, un buon piazzamento dei "foulard verdi" graverebbe sulla conta dei posti nel palazzo di via Aldo Moro.

Bonaccini, individuato con "stranissime" primarie celebrate di corsa a settembre dopo le dimissioni di Errani e dopo il dietrofront di Matteo Richetti, doveva essere il bersaniano che avrebbe traghettato il "Pd rosso" verso la sponda liberal di Renzi. Ora è preso in mezzo dai "malpancisti" del premier, lo zoccolo duro che nella terra della svolta della Bolognina tenterà di punirlo per assestare un colpo duro a Renzi stesso. Non sono le dietrologie a dirlo, ma i fatti registrati nelle ultime settimane con una macchina organizzativa della campagna elettorale lenta e con scarse risorse, con teatri e piazze semideserte, e con una chiusura in un PalaDozza desolante disertata dai più nonostante la presenza del presidente del Consiglio che la stessa campagna aveva avviato in un'azienda terremotata della Bassa modenese.

Solo un ricordo le battaglie, i comizi e le urla dei Cinque stelle che in passate elezioni hanno funzionato da colonna sonora: Grillo non ha mai messo piede (se non venerdì a sera inoltrata) in Emilia-Romagna e Giulia Gibertoni - quarantenne ricercatrice modenese, eletta a Bruxelles ma "rispedita a casa" il primo giorno dopo il riconteggio dei voti - si è trovata da sola a gestire appuntamenti con i cittadini, interviste e talk show.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech