martedì 17 gennaio | 10:57
pubblicato il 22/gen/2013 12:00

Elezioni/Monti:Uso social media per ascoltare critiche-contributi

Premier: Vi invito a partecipare

Elezioni/Monti:Uso social media per ascoltare critiche-contributi

Roma, 22 gen. (askanews) - "Ho deciso di utilizzare i social media poiché sono convinto dell'assoluta centralità di questi mezzi per porsi in ascolto dei contributi, delle proposte, dei suggerimenti, anche delle critiche dei cittadini. Vi invito a partecipare". E' quanto scrive il premier Mario Monti sulla sua pagina Facebook accompagnando queste parole con un video. Monti ricorda di essersi "molto occupato di internet quando ero commissario europeo alla concorrenza, cioè l'antitrust, e ho sempre dato una impronta nel senso dell'apertura. In particolare ricordo l'indagine che ho aperto e poi chiuso nel 2004 su Microsoft per abuso di posizione dominante. Questo ha determinato una multa, ma soprattutto abbiamo potuto influenzare tutta la giurisprudenza per agli anni successivi sulla concorrenza in materia di social media"

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate